Visita di Controllo dalla Nutrizionista

Controllo

A distanza di circa 3 settimane dal primo incontro effettueremo il primo controllo. In questa occasione – e anche in tutti i controlli successivi – si valuteranno 1) eventuali difficolta’ riscontrate; 2) nuove esigenze del paziente; 3) risultati raggiunti.

1. Eventuali difficolta’ riscontrate

Analizzeremo le difficolta’ riscontrate nel perseguire gli obiettivi fissati durante la prima visita.

2. Nuove esigenze e nuovi obiettivi del paziente

Verranno individuati eventuali punti da migliorare o modificare, nel caso in cui i risultati non siano conformi alle aspettative o per esigenze specifiche manifestate dal paziente. Se risultera’ necessario, apporteremo le modifiche sulla base dei cambiamenti di abitudini del soggetto.

3. Risultati raggiunti

Verra’ effettuata una nuova rilevazione di peso, circonferenze corporee, plicometria e verra’ ripetuto nuovamente anche l’esame bioimpedenziometrico, per poter verificare i risultati raggiunti. Sara’ dunque fondamentale confrontarli con quelli delle volte precedenti per capire quale sia la strada da intraprendere e se fossero necessarie delle modifiche al piano nutrizionale sulla base dei nuovi risultati raggiunti.

” Scopo dei controlli…

…dirigere il paziente verso un’ educazione alimentare consapevole”

L’ obiettivo ultimo deve essere quello di riuscire a portare avanti il nuovo stile alimentare e di vita in autonomia. E’ dunque importante che il soggetto acquisisca in modo consapevole nuove abitudine che lo porteranno ad una gestione serena del peso e che le indicazioni del nutrizionista diventino delle linee guida da poter seguire nel lungo termine, senza sentirsi perennemente a dieta.